Il 25 dicembre scorso è entrato in vigore il nuovo decreto che modifica le direttive in materia di gestione dei rifiuti. Intitolato Disposizioni di attuazione della direttiva 2008/98/Ce del Parlamento Europeo e del Consiglio del 19 novembre 2008 relativa ai rifiuti e che abroga alcune direttive, il decreto legislativo n.205 del 3 dicembre va a integrare e modificare le precedenti disposizioni e in particolare ha la funzione di recepire la direttiva europea 2008/98/Ce e di inserire il SISTRI e le sue relative sanzioni all’interno del Testo Unico.


Quali sono le principali novità?

“Si tratta di 39 nuovi articoli piuttosto corposi, – introduce Alessandra Libralon, Ingegnere Ambientale di Polistudio – una nuova normativa che va a integrare e modificare le direttive precedenti.”

Il nuovo decreto introduce:

  • una responsabilità estesa del produttore e una nuova definizione di produttore e prodotto al fine di coinvolgere quest’ultimo nella progettazione dei beni e favorirne il riciclaggio. Una disposizione che amplia lo spettro dei materiali recuperabili e che sarà applicata solo dopo l’emanazione di un successivo decreto che faccia luce sulle modalità da seguire.
  • una nuova definizione di riutilizzo dei prodotti che fa riferimento a qualsiasi operazione che preveda il riutilizzo di beni con la stessa finalità che avevano in origine.
  • e una definizione di preparazione per il riutilizzo che fa riferimento a operazioni di controllo, pulizia, smontaggio e riparazione attraverso la quale i prodotti o parte di essi diventati rifiuti possono essere reimpiegati senza nessun trattamento.
  • Dispone che per quanto concerne i prodotti e i rifiuti di prodotti ci si orienti sulla lettura di un apposito catalogo esemplificativo, di prossima diffusione, che aiuterà a distinguere i prodotti che possono essere sottoposti al riutilizzo o alla preparazione per il riutilizzo e le relative procedure per le autorizzazioni dei centri che svolgeranno tali operazioni.
  • Stabilisce nuove definizioni di intermediario e commerciante dei rifiuti e di gestione dei rifiuti dalle quali prende vita una nuova figura impegnata nell’intermediazione e commercializzazione dei rifiuti che sta fra colui che li produce e colui che li trasporta o riceve, e una nuova definizione di sottoprodotto più ampia rispetto alla precedente che non ammetteva alcun trattamento preliminare.
  • Riformula i quantitativi dei criteri di deposito temporaneo portandoli da 20 mc per i rifiuti non pericolosi e 10 mc per quelli pericolosi a 30 mc di tutti i rifiuti di cui al massimo 10 mc potranno essere rifiuti pericolosi.
  • Sostituisce la definizione di materia prima secondaria con cessazione di qualifica di rifiuto, così che quando un rifiuto attraversa le operazioni di recupero ritorna a essere un bene riutilizzabile.
  • Modifica il campo di applicazione e quello delle esclusioni introducendo una ridefinizione delle materie che possono costruire biomassa per le centrali di produzione di energia, per esempio materie fecali, paglia, potature e altro materiale agricolo e forestale non pericoloso presente in agricoltura.
  • Ridefinisce la responsabilità nella gestione dei rifiuti di tutti gli attori coinvolti.
  • Chiarisce il concetto di trasporto occasionale di rifiuti non pericolosi effettuato dal produttore stesso che si riferisce a un massimo di 4 volte all’anno con un limite di 30 kg o litri a trasporto e comunque inferiore a 100 kg l’anno.
  • Modifica la validità delle autorizzazioni al trasporto di rifiuti per conto proprio (da validità perenne  passa a 10 anni).
  • Introduce l’obbligo di iscrizione all’Albo gestori ambientali per gli operatori logistici presso stazioni ferroviarie, interporti, terminal, scali merci e porti dove possono stazionare rifiuti in attesa della consegna.
  • Scioglie la controversia su chi sia il responsabile dei rifiuti prodotti dalle reti fognarie e stabilisce che questi faranno capo al soggetto che svolge la manutenzione.

Inoltre, tra le disposizioni transitorie è opportuno segnalare la volontà del Ministero dell’Ambiente di stabilire entro 90 giorni i criteri di qualifica come sottoprodotto del materiale derivante dall’attività di estrazione e lavorazione di marmi e lapidei. Si stabilisce pertanto che il materiale che proviene dalla lavorazione del marmo non sia un rifiuto ma un sottoprodotto e possa essere  utilizzato per il riempimento stesso delle cave.

Una recente sentenza di Cassazione chiarisce ogni dubbio
La nuova direttiva rifiuti, recepita con il D.Lgs. n. 205 del 3 dicembre 2010, introduce, fra le altre, una diversa definizione di sottoprodotto. Sunto delle disposizioni della direttiva europea, la nuova definizione di sottoprodotto fa già parlare di sé. Cos’è cambiato? Quale differenza c’è fra sottoprodotto e rifiuto? Il sottoprodotto dovrà essere reimpiegato integralmente? Quale valore ha?
Le nuove disposizioni di attuazione della direttiva 2008/98/Ce del Parlamento Europeo e del Consiglio del 19 novembre 2008, recepita mediante il D.Lgs. n. 205 del 03/12/2010, relativa ai rifiuti ha integrato e modificato le precedenti disposizioni. Cosa prevede l’art. 190? Quali sono i soggetti coinvolti?
Il 18 febbraio 2011, nella Gazzetta Ufficiale n. 40, è stata pubblicata la deliberazione dell’Albo Gestori Ambientali n. 1 del 19/01/11.
E’ scaduto il primo dicembre 2010 il termine entro il quale, in base al regolamento CLP (Reg. n. 1272/2008), è necessario apporre anche la nuova classificazione per le sostanze chimiche prodotte o importate nella Comunità Europea, oltre alla vecchia classificazione stabilita dalla Direttiva 67/548/CEE. Per le miscele invece, lo stesso obbligo entrerà in vigore dal 01/06/2015 e fino a tale data l’applicazione della nuova classificazione resterà facoltativa, mentre rimane obbligatoria quella attuale che fa capo alla Direttiva 1999/45/CE.
Le disposizioni indicate in una Circolare del Ministero dell’Ambiente
A seguito del DM 65/2010 meglio noto come “ritiro uno contro uno” e della conseguente delibera dell’Albo Nazionale dei Gestori Ambientali n.1 del 19/05/2010 a partire dal 19 giugno dello scorso anno i distributori delle cosiddette AAE, apparecchiature elettriche ed elettroniche nell’ambito di un’attività commerciale; i trasportatori per conto terzi di RAAE, rifiuti che derivano dalle apparecchiature elettriche ed elettroniche, e gli installatori di apparecchiature elettriche ed elettroniche sia di tipo domestico che di tipo industriale hanno l’obbligo di iscriversi all’Albo e di gestire questa tipologia di rifiuti in via semplificata.
Regolato dal Testo Unico Ambientale, il piano di gestione dei solventi è un documento integrativo che un’azienda è tenuta a elaborare in caso di svolgimento di specifiche attività che prevedano l’utilizzo di composti organici volatili. Si tratta di una documentazione atta a consentire la verifica della conformità degli impianti alle prescrizioni del DLgs 152/06. Quali sono le attività che richiedono la sua elaborazione? Cosa devono fare le aziende?
L’articolo 212 del DLgs 152/06, modificato dall’articolo 25 del DLgs 205/10 prevede il rinnovo ogni 10 anni delle iscrizioni all’albo nazionale dei Gestori Ambientali da parte dei produttori iniziali di rifiuti non pericolosi che effettuano operazioni di raccolta e trasporto dei propri rifiuti, nonché delle iscrizioni di quei produttori iniziali di rifiuti pericolosi che effettuano operazioni di raccolta e trasporto dei propri rifiuti pericolosi in quantità non eccedente a 30 litri o 30 chilogrammi al giorno.
Con il Decreto Ministeriale 26 maggio 2011, entrato in vigore il 30 maggio, il Ministero dell’Ambiente, a seguito di un accordo con le varie Associazioni di Categoria, ha disposto la quarta proroga per il termine del periodo di interoperatività e abbandono del sistema cartaceo, che scatterà gradualmente per i soggetti coinvolti tra il 1° settembre 2011 e il 2 gennaio 2012.
Per le aziende che dal 01/09/2011 dovranno adottare il SISTRI sarà possibile partecipare ad un corso di formazione teorico pratico sulla "gestione dei rifiuti in azienda e l’utilizzo del SISTRI". Il corso si svolgerà presso Polistudio il 29/07/2011 dalle 9.00 alle 13.00.
jelqing bullet vibrators offers and betting promotions

Utilizziamo i cookies per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle vostre scelte di navigazione in modo da offrirvi la migliore esperienza sul nostro sito. Inoltre ci riserviamo di utilizzare cookies di parti terze. Continuando a navigare sul sito, l'utente accetta di utilizzare i cookies. Per saperne di più

Accetto / Chiudi

Cookie Policy

Uso dei Cookies in questo sito
Nella presente cookie policy viene descritto l'utilizzo dei cookies di questo sito. Preliminarmente si precisa che l'uso di c.d. cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e svaniscono con la chiusura del browser) permette la trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito.
I c.d. cookies di sessione utilizzati in questo sito evitano il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti e non consentono l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.

Che cos'è un cookie?

Per fornirti ogni utile informazione sui cookie e sul loro utilizzo anche solo potenziale e per sapere come modificare il settaggio del tuo browser relativamente all'uso dei cookie ti invitiamo a leggere questa descrizione dettagliata.

Cookie del browser:
I cookie sono porzioni di informazioni che il sito Web inserisce nel tuo dispositivo di navigazione quando visiti una pagina. Possono comportare la trasmissione di informazioni tra il sito Web e il tuo dispositivo, e tra quest'ultimo e altri siti che operano per conto nostro o in privato, conformemente a quanto stabilito nella rispettiva Informativa sulla privacy. Possiamo utilizzare i cookie per riunire le informazioni che raccogliamo su di te. Puoi decidere di ricevere un avviso ogni volta che viene inviato un cookie o di disabilitare tutti i cookie modificando le impostazioni del browser. Disabilitando i cookie, tuttavia, alcuni dei nostri servizi potrebbero non funzionare correttamente e non potrai accedere a numerose funzionalità pensate per ottimizzare la tua esperienza di navigazione nel sito. Per maggiori informazioni sulla gestione o la disabilitazione dei cookie del browser, consulta l'ultima sezione della presente Politica sui cookie.
Utilizziamo varie tipologie di cookie con funzioni diverse. Per quanto riguarda i cookie tecnici, potremo utilizzare cookies proprietari persistenti e di sessione al solo fine di favorire la navigazione efficiente del sito.
Il sito web utilizza o può utilizzare, anche in combinazione tra loro, le seguenti categorie di cookies.


1. Cookie strettamente necessari (cookie tecnici)
Questi cookie sono fondamentali per poter navigare sul sito Web e utilizzare alcune funzionalità. Senza i cookie strettamente necessari, i servizi online che normalmente sono offerti dal sito, potrebbero non  essere accessibili se la loro erogazione si basa esclusivamente su cookie di questa natura. Infatti i cookie di questo tipo permettono all’utente di navigare in modo efficiente tra le pagine di un sito web e di utilizzare le diverse opzioni e servizi proposti. Consentono, ad esempio di identificare una sessione, accedere ad aree riservate, ricordare gli elementi che compongono una richiesta formulata in precedenza, perfezionare un ordine di acquisto o la memorizzazione di un preventivo.
Non è necessario fornire il consenso per i cookie tecnici, poiché sono indispensabili per assicurarti i servizi richiesti.  E' possibile bloccare o rimuovere i cookie tecnici modificando la configurazione delle opzioni del proprio browser. Tuttavia eseguendo queste operazioni, è possibile che non si riesca ad accedere a determinate aree del sito web o ad utilizzare alcuni dei servizi offerti.


2. Cookie per le prestazioni (cookie analytics)
È possibile che da parte nostra (o dei i fornitori di servizi che operano per nostro conto) vengano inseriti dei cookie per le prestazioni nel tuo dispositivo di navigazione. Le informazioni raccolte mediante i cookie per le prestazioni sono utilizzate esclusivamente da noi o nel nostro interesse.
I cookie per le prestazioni raccolgono informazioni anonime relative al modo in cui gli utenti utilizzano il sito Web e le sue varie funzionalità. Ad esempio, i nostri cookie per le prestazioni raccolgono informazioni in merito alle pagine del sito che visiti più spesso e alle nostre pubblicità che compaiono su altri siti Web con cui interagisci, oltre a verificare se apri e leggi le comunicazioni che ti inviamo e se ricevi messaggi di errore. Le informazioni raccolte possono essere utilizzate per personalizzare la tua esperienza online mostrando contenuti specifici. I cookie per le prestazioni servono anche per limitare il numero di visualizzazioni di uno stesso annuncio pubblicitario. I nostri cookie per le prestazioni non raccolgono informazioni di carattere personale.
Continuando a utilizzare questo sito Web e le sue funzionalità, autorizzi noi (e gli inserzionisti esterni di questo sito Web) a inserire cookie per le prestazioni nel tuo dispositivo di navigazione.
Per eliminare o gestire i cookie per le prestazioni, consultare l'ultima sezione della presente Cookie Policy.
In particolare il sito utilizza Google Analytics  che è uno strumento di analisi di Google che aiuta i proprietari di siti web e app a capire come i visitatori interagiscono con i contenuti di loro proprietà. Si può utilizzare un set di cookie per raccogliere informazioni e generare statistiche di utilizzo del sito web senza identificazione personale dei singoli visitatori da parte di Google.
Oltre a generare rapporti sulle statistiche di utilizzo dei siti web, il tag pixel di Google Analytics può essere utilizzato, insieme ad alcuni cookie per la pubblicità descritti sopra, per consentirci di mostrare risultati più pertinenti nelle proprietà di Google (come la Ricerca Google) e in tutto il Web.
Per ulteriori informazioni è possibile consultare questo sito cookie di Analytics e privacy.


3. Cookie per funzionalità (cookie di profilazione)
Ci riserviamo la possibilità di utilizzare da parte nostra (o dei i fornitori di servizi che operano per nostro conto) dei cookie per funzionalità nel tuo dispositivo di navigazione. Qualora utilizzassimo questi cookies in ogni caso non condividiamo le informazioni raccolte mediante i cookie per funzionalità con eventuali inserzionisti né con terzi.
Questi cookie sono utilizzati per memorizzare le scelte effettuate (preferenza della lingua, paese o altre impostazioni online) e per fornire le funzionalità personalizzate od ottimizzate selezionate dall'utente. I cookie per funzionalità possono essere utilizzati per offrirti servizi online o per evitare che ti vengano offerti servizi che hai rifiutato in passato.
Peraltro informiamo che tecnicamente è possibile autorizzare inserzionisti o terze parti a fornire contenuti e altre esperienze online tramite questo sito Web. In questo caso, la terza parte in questione potrebbe inserire i propri cookie per funzionalità nel tuo dispositivo e utilizzarli, in modo analogo a noi, al fine di fornirti funzionalità personalizzate e ottimizzare la tua esperienza d'uso. Selezionando opzioni e impostazioni personalizzate o funzionalità ottimizzate, autorizzi l'utilizzo da parte nostra dei cookie per funzionalità necessari a offrirti tali esperienze.
Eliminando i cookie per funzionalità, le preferenze o le impostazioni selezionate non verranno memorizzate per visite future.
Nel caso in cui vengano utilizzati cookie di parti terze ci riserviamo di indicare dettagliatamente i link alle informative predisposte da tali soggetti.
Il sito utilizza può utilizzare strumento di remarketing di parti terze. In tal caso alcune pagine del sito possono includere un codice definito "codice remarketing". Questo codice permette di leggere e configurare i cookie del browser al fine di determinare quale tipo di annuncio visualizzerai, in funzione dei dati relativi alla tu visita al sito, quali per esempio il circuito di navigazione scelto, le pagine effettivamente visitate o le azioni compiute all'interno delle stesse.
Le liste di remarketing così create sono conservate in un database dei server di Google in cui si conservano tutti gli ID dei cookie associati ad ogni lista o categoria di interessi. Le informazioni ottenute consentono di identificare solo il browser, dato che con queste informazioni la parte terza non è in grado di identificare l'utente.
Questi strumenti consentono di pubblicare annunci personalizzati in base alle visite degli utenti al nostro sito.
L’autorizzazione alla raccolta e all’archiviazione dei dati può essere revocata in qualsiasi momento. L’utente può disattivare l’utilizzo dei cookie da parte di Google attraverso le specifiche opzioni di impostazione dei diversi browser.

Abilitazione / disabilitazione di cookie tramite il browser
Esistono diversi modi per gestire i cookie e altre tecnologie di tracciabilità. Modificando le impostazioni del browser, puoi accettare o rifiutare i cookie o decidere di ricevere un messaggio di avviso prima di accettare un cookie dai siti Web visitati. Ti ricordiamo che disabilitando completamente i cookie nel browser potresti non essere in grado di utilizzare tutte le nostre funzionalità interattive.
Se utilizzi più computer in postazioni diverse, assicurati che ogni browser sia impostato in modo da soddisfare le tue preferenze.
Puoi eliminare tutti i cookie installati nella cartella dei cookie del tuo browser. Ciascun browser presenta procedure diverse per la gestione delle impostazioni. Fai clic su uno dei collegamenti sottostanti per ottenere istruzioni specifiche.

Disattivazione Cookies
In questa sezione trovi le informazioni per disattivare i cookies sul tuo browser. Ti ricordiamo che disattivando i cookies alcune parti del sito potrebbero non funzionare correttamente.
Se il tuo browser non si trova nell'elenco sotto riportato, ti preghiamo di consultare le istruzione riportate sul tuo browser in merito alla gestione dei cookies.

Internet Explorer versione 6 o superiore
• Seleziona "Strumenti" nella barra del tuo browser
• Seleziona "Opzioni Internet"
• Seleziona la voce "Privacy" e poi clicca su "Advanced"
• Seleziona "Override automatic cookie handling"
• Disattiva i "first-party cookie" selezionando la voce "Block"
• Disattiva i "third party cookie" selezionando la voce "Block"
• Disattiva i "session cookie" deselezionando la voce "Always allow session cookies"
• Clicca su "OK"


Firefox versione 9 o superiore
• Seleziona "Strumenti" nella barra del tuo browser
• Seleziona "Opzioni"
• Selezione la voce "Privacy"
• Nell'area "Cronologia" scegli dal menù a tendina l'opzione "utilizza impostazioni personalizzate"
• Disattiva i cookies deselezionando la voce "Accetta i cookie dai siti"
• Clicca su "OK"

Google Chrome versione 24 o superiore
• Seleziona "Menù Chrome" nella barra del tuo browser
• Selezione "impostazioni"
• Seleziona "Mostra impostazione avanzate"
• Nella sezione "Privacy" clicca su "Impostazione contenuti"
• Disattiva tutti i cookies selezionando "Impedisci ai siti di impostare dati" e "Blocca cookie di terze parti e dati dei siti"
• Clicca su "OK"Se non utilizzi nessuno dei browser sopra elencati, seleziona "cookie" nella relativa sezione della guida per scoprire dove si trova la tua cartella dei cookie.

Eliminazione dei cookie Flash
Fai clic sul collegamento qui di seguito per modificare le tue impostazioni relative ai cookie Flash.

Disabilitazione dei cookie Flash

Attivazione e disattivazione dei cookies
Oltre a poter utilizzare gli strumenti previsti dal browser per attivare o disattivare i singoli cookies informiamo che il sito www.youronlinechoices.com riporta l'elenco dei principali provider che lavorano con i gestori dei siti web per raccogliere e utilizzare informazioni utili alla fruizione della pubblicità comportamentale. Puoi disattivare o attivare tutte le società o in alternativa regolare le tue preferenze individualmente per ogni società. Per farlo puoi utilizzare lo strumento che trovi nella pagina www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte per controllare le tue preferenze sulla pubblicità comportamentale.

Ulteriori informazioni utili sui cookie sono disponibili a questi indirizzi:

www.allaboutcookies.org;
www.youronlinechoises.com