Dell'ing. Davide Biasco, HS&E Manager presso Polistudio S.p.A.

L'ing. Davide Biasco commenta il disegno di legge per la semplificazione del D.Lgs. n.81/2008, che esprime l'intenzione di semplificare le norme in materia di salute e sicurezza sul lavoro.

Programma ACEF 2016Nei giorni 13, 14, 27 e 28 ottobre si terrà a Bologna il “16° Meeting Nazionale ACEF – Idee senza recinti”.

Il Meeting, organizzato dall’Associazione Culturale Economia e Finanza di Bologna, è giunto alla sua sedicesima edizione ed è un'occasione di aggiornamento annuale sui principali temi dell'agenda dell'economia in generale e delle dinamiche dei servizi professionali della consulenza, unica nel suo genere. Il format 2016 prevede quattro giornate di lavori organizzati in sessioni mattutine e pomeridiane e workshop paralleli dedicati a tematiche specifiche toccate anche in sede plenaria.

Quest’anno si alterneranno sul palco oltre cento relatori: il programma completo dell’evento è disponibile online.

Vincenzo Moschetto, Amministratore Delegato di Polistudio S.p.A., partner tecnico della manifestazione, interverrà durante la giornata del 28 ottobre e il 13 e 14 ottobre con un workshop dal titolo "Servizi complementari per le aziende: organizzazione, sicurezza e ambiente" al quale è possibile iscriversi da questa pagina.

In convegno si terrà alla sede della Regione Emilia Romagna in viale della Fiera 8, Terza Torre (uscita 8 della tangenziale), nella moderna e tecnologica sala “20 Maggio 2012”.

L’evento è accreditato per la formazione professionale continua del Dottore Commercialista e dell’Esperto Contabile (7 crediti al giorno) e dell’Avvocato (5 crediti al giorno).

È possibile effettuare l’iscrizione online direttamente sul sito all’indirizzo http://meeting.economiaefinanza.org/iscrizione

Per ogni informazione è disponibile la segreteria di ACEF allo 051 231125, referenti Alessandro Mattioli e Chiara Caleffi.

La sicurezza sul lavoro dei ricercatori in zone a rischio geopolitico

Fonte: Ufficio Studi Warrant Group

AdobeStock 81255278È vicino alla pubblicazione il Decreto attuativo del Credito d’Imposta amianto istituito dal collegato ambientale (Legge 221 del 28/12/2015) con lo stanziamento di 17 milioni di euro.

Entro qualche settimana sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale e trenta giorni dopo sarà possibile la presentazione delle domande.
Secondo alcune anticipazioni, verranno agevolati:

  • Interventi di rimozione e smaltimento dell’amianto presente in coperture e manufatti di beni e strutture produttive ubicati nel territorio nazionale e effettuati nel rispetto della normativa ambientale e di sicurezza nei luoghi di lavoro;
  • Consulenze professionali e perizie tecniche, entro il limite del 10% delle spese totali e non oltre i 10.000 Euro per ogni progetto.

Qui l’articolo completo http://www.warrantgroup.it/index.php/articoli-slider/454-bonus-amianto-2016-istanze-presentabili-dopo-l-effettuazione-degli-investimenti

Fonte: Unindustria Rovigo

 

AdobeStock 81255278Il decreto legislativo n. 1 agosto 2016, n. 159 pubblicato nella GU n. 192 del 18 agosto 2016, recepisce la direttiva 2013/35/UE sulla protezione dei lavoratori dai rischi derivanti all’esposizione a campi elettromagnetici. Il decreto sostituisce l’intero capo IV del titolo VIII del decreto legislativo 81/2008, ed è in vigore dal 2 settembre 2016.

I campi elettromagnetici rappresentano uno dei rischi fisici oggetto della disciplina in materia di salute e sicurezza di cui al titolo VIII del d.lgs. 81/2008 (1). Le modalità di valutazione del rischio sono definite nel capo IV del titolo VIII (2).

Campo di applicazione
La disciplina relativa alla protezione dai rischi derivanti da campi elettromagnetici si applica alle attività lavorative dove vi sia possibilità di esposizione a campi elettromagnetici con frequenza da 0 Hz a 300 GHz ed è finalizzata

- alla riduzione degli effetti a breve termine che tali campi possono determinare sull’uomo, detti “effetti biosifici”: un campo elettromagnetico può causare al lavoratore effetti termici, quali il riscaldamento dei tessuti corporei, oppure effetti non termici come la stimolazione di muscoli, nervi e organi sensoriali;
- alla riduzione, o, se possibile, eliminazione, dei rischi derivanti dalla presenza di oggetti che in un campo elettromagnetico possono causare interferenze con le attrezzature o con dispositivi medici, propulsione di oggetti, innesco di incendi o esplosioni, ecc (“effetti indiretti”).

Il capo IV non riguarda i rischi derivanti dall’esposizione a lungo termine a campi elettromagnetici (3).
La valutazione del rischio derivante da esposizione a campi elettromagnetici non è necessaria se i lavoratori utilizzano esclusivamente attrezzature normalmente immesse sul mercato per uso non professionale e conformi alle norme di prodotto dell’Unione europea (4), che stabiliscono livelli di sicurezza più rigorosi di quelli fissati dal capo IV del titolo VIII del d.lgs. 81/2008.

La valutazione del rischio
Il datore di lavoro deve, nell’ambito della valutazione di tutti i rischi (5), considerare anche quelli derivanti dai campi elettromagnetici che possono essere generati da attrezzature, impianti e altre attività lavorative, tenendo conto dei valori limite di esposizione – VLE – (6).
I valori limite di esposizione sono da considerarsi rispettati qualora la valutazione evidenzi valori di esposizione inferiori ai valori di azione – VA (7), mentre se i valori di azione sono superati, il datore di lavoro deve adottare specifiche misure tecnico-organizzative al fine di prevenire il superamento dei valori limite di esposizione (8).
La valutazione si effettua tenendo conto delle informazioni sull’uso e sulla sicurezza del fabbricante; qualora non sia possibile accedere a tali informazioni, la valutazione dell’esposizione si effettua sulla base di misurazioni e calcoli.

Misure di prevenzione e di protezione
Le misure di prevenzione e di protezione dei lavoratori sono adottate, sulla base della valutazione per eliminare il rischio, ovvero ridurre al minimo il rischio di superamento dei valori limite di esposizione, prioritariamente prevedendo

- la sostituzione delle attrezzature che generano i campi elettromagnetici,
- l’adozione di altre metodologie di lavoro,
- la riduzione dell’esposizione e l’adozione di barriere di protezione.

I luoghi di lavoro in cui i lavoratori possono essere esposti a campi elettromagnetici che superano i valori di azioni devono essere indicati con apposita segnaletica (9) ed il loro accesso deve essere limitato in maniera opportuna.
Le attività di informazione e formazione dei lavoratori devono riguardare le risultanze della valutazione del rischio, gli effetti dei campi elettromagnetici ed i rischi specifici per i lavoratori particolari, quali

- soggetti portatori di dispositivi medici o di protesi metalliche;
- soggetti particolarmente sensibili;
- donne in gravidanza.

La sorveglianza sanitaria deve essere effettuata con periodicità almeno annuale e può essere richiesta dal lavoratore in caso di segnalazione di effetti indesiderati o inattesi sulla salute (10).

Condizioni particolari e deroghe
Il superamento dei valori limite di esposizione (VLE) è ammesso solo in determinati casi ed a determinate condizioni dettagliatamente stabiliti (11) o, ricorrendone i presupposti, per deroga temporanea autorizzata dal Ministero del Lavoro (12).

Guide e buone prassi
Segnaliamo che, vista la complessità della materia, la Commissione europea ha pubblicato (come previsto dalla stessa direttiva) guide pratiche non vincolanti, che alleghiamo, al fine di fornire orientamenti e procedure in merito ad alcuni aspetti specifici della norma.

NOTE

1) Il titolo VIII del d.lgs. 81/2008 riguarda la prevenzione dei lavoratori dall’esposizione ai rischi fisici rappresentanti da

- ultrasuoni,
- infrasuoni,
- microclima,
- atmosfere iperbariche,
- rumore (con specifica disciplina di cui al capo II del titolo VIII)
- vibrazioni (con specifica disciplina di cui al capo III del titolo VIII)
- campi elettromagnetici (con specifica disciplina di cui al capo IV del titolo VIII)
- radiazioni ottiche artificiali (con specifica disciplina di cui al capo V del titolo VIII).
L’applicazione della norma relativa alla valutazione del rischio derivante dall’esposizione a campi elettromagnetici è stata più volte rinviata poiché la direttiva 2004/40/CE è stata più volte modificata con conseguente slittamento della sua entrata in vigore cui è collegata l’entrata in vigore della disciplina nazionale come previsto dall’articolo 306, comma 3, del d.lgs. 81/2008.

2) La direttiva 2004/40/CE è stata abrogata e sostituita dalla direttiva 2013/35/UE, oggi oggetto di recepimento con il d.lgs 159/2016, che sostituisce il capo IV del titolo VIII, entrando in vigore il 2 settembre 2016 (pubblicato sulla G.U. n. 192 del 18 agosto 2016)
3) Per gli effetti a lungo termine si applica la normativa relativa all’elettrosmog con riferimento alla popolazione generale di cui alla raccomandazione 1999/519/CE.
4) Si tratta delle attrezzature normalmente immesse sul mercate e marcate CE, utilizzabili anche non professionalmente dai privati.
5) L’articolo 28, comma 1, del decreto legislativo 81/2008 sancisce che il datore di lavoro deve valutare tutti i rischi per la sicurezza e la salute dei propri lavoratori
6) Definiti all’articolo 207 del d.lgs. 81/2008 e fissati a seconda degli effetti sulla salute o sugli organi di senso nell’allegato XXXVI.
7) Definiti all’articolo 207 del d.lgs. 81/2008 e fissati nell’allegato XXXVI.
8) L’articolo 210 del d.lgs. 81/2008 individua le seguenti misure tecnico-organizzative per la riduzione del rischio di superamento dei valori limite di esposizione:

a) adozione di altri metodi di lavoro che implicano una minore esposizione ai campi elettromagnetici;
b) scelta di attrezzature che emettano campi elettromagnetici di intensità inferiore, tenuto conto del lavoro da svolgere;
c) adozione di misure tecniche per ridurre l’emissione dei campi elettromagnetici, incluso se necessario l’uso di dispositivi di sicurezza, schermature o di analoghi meccanismi di protezione della salute;
d) attuazione di appropriati programmi di manutenzione delle attrezzature di lavoro, dei luoghi e delle postazioni di lavoro;
e) progettazione e strutturazione dei luoghi e delle postazioni di lavoro;
f) limitazione della durata e dell’intensità dell’esposizione;
g) disponibilità di adeguati dispositivi di protezione individuale;
h) adozione di misure appropriate al fine di limitare e controllare l’accesso, quali segnali, etichette, segnaletica al suolo e barriere;
i) in caso di esposizione a campi elettrici, adozione di misure e procedure volte a gestire le scariche elettriche e le correnti di contatto mediante mezzi tecnici e mediante la formazione dei lavoratori.

9) Conforme a quanto previsto dal titolo V del d.lgs. 81/2008
10) Secondo le modalità previste dall’articolo 41 del d.lgs. 81/2008
11) Articolo 208, commi 5 e 6, del d.lgs. 81/2008
12) Articolo 212 del d.lgs. 81/2008

Documenti scaricabili

 

 

Di Vincenzo Moschetto, Amministratore Delegato di Polistudio S.p.A.

Lo scorso primo luglio è stata pubblicata sul sito dell’Inail la domanda per poter accedere all’agevolazione tariffaria dell’OT24 per quel che riguarda il 2017, per Polistudio è stata l’occasione di potersi confrontare con le novità di questa agevolazione, volta a rendere virtuose le aziende in tema di salute e sicurezza.


L’OT24 nasce nel 2000 e concede sconti alle aziende che ottemperino alla norma e che, in seconda battuta, pongano in essere attività che dimostrino la loro condotta virtuosa.
Con il passare degli anni si è posta maggiore attenzione verso tutti quegli aspetti che possono effettivamente contribuire a migliorare l’azienda, in una sua parte o in generale, attraverso l’adozione di modelli organizzativi.


Questo modo di intendere l’agevolazione sarà ulteriormente spinto nell’edizione 2017, per questo è necessario iniziare un programma che consenta il raggiungimento del premio secondo le intenzioni del legislatore, ovvero in funzione di una gestione realmente virtuosa.


Non è quindi conveniente lavorare una tantum, serve invece che l’azienda sia correttamente e normalmente valutata e gestita per ogni fattispecie di rischio, per ogni scenario e per ogni risorsa, per creare la continuità necessaria per ottenere non solo le condizioni per l’agevolazione, ma anche risultati che ripaghino nel lungo periodo.


Qui la pagina del sito Inail da cui è possibile scaricare Modello e Questionario di autovalutazione OT24 per il 2017
Qui una breve storia dell’agevolazione nel corso degli anni

 

AdobeStock 81255278Il nuovo Accordo Stato-Regioni  è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.193 del 19 agosto 2016.

L'accordo è "finalizzato all'individuazione della durata e dei contenuti minimi dei percorsi formativi per i responsabili e gli addetti dei servizi di prevenzione e protezione" come prevede l'articolo 32 del D.Lgs. 81/2008 e successive modifiche. Entrerà in vigore a partire dal 4 settembre 2016.

A questo link la pubblicazione.

AdobeStock 64928416 sIl prossimo 11 Gennaio 2017 ricorre la scadenza per svolgere l’aggiornamento formativo sulla sicurezza per Lavoratori, Preposti e Dirigenti già formati alla data di entrata in vigore dell'Accordo (ossia prima del 11/01/2012).

 

Per approfondire e per accedere al calendario dei corsi di aggiornamento

Clicca qui

 

Oppure contattaci direttamente all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

lòlà

Stabilimento: Carefusion Italy 312. Spa – Villamarzana

Owner: BD bd

 

Iniziato, con il supporto di Polistudio, il primo passo per l’implementazione del nuovo progetto denominato “PVP” Performance Verification Process”, evoluzione rispetto ad un tradizionale Audit HSE.

L’audit HSE è stato terminato in questi giorni da parte di alcuni auditor di BD, gruppo americano nuovo proprietario di Carefusion, che offre soluzioni avanzate in diversi ambiti della tecnologia applicata all’assistenza sanitaria: prevenzione delle infezioni, gestione dei farmaci, terapia respiratoria, sorveglianza e analisi ed efficacia in sala operatoria.

Responsabili del Team Auditor: Enviromental Manager e Safety and Industrial Hygiene Manager, Corporate Enviroment Health and Safety Global Operations di BD.

Lo stabilimento di Villamarzana è stato scelto come primo stabilimento pilota in Europa per implementare il progetto.

 

Di Vincenzo Moschetto, Amministratore Delegato di Polistudio S.p.A

Di Luca Rostellato, HS&E Manager, Polistudio S.p.A.

Di Luca Rostellato, HS&E Manager, Polistudio S.p.A.

Di Luca Rostellato, HS&E Manager, Polistudio S.p.A.

Nei dati INAIL un miglioramento rispetto all'anno precedente

Approvato il nuovo decreto

Assolti datore di lavoro e RSPP in Cassazione

jelqing bullet vibrators offers and betting promotions

Utilizziamo i cookies per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle vostre scelte di navigazione in modo da offrirvi la migliore esperienza sul nostro sito. Inoltre ci riserviamo di utilizzare cookies di parti terze. Continuando a navigare sul sito, l'utente accetta di utilizzare i cookies. Per saperne di più

Accetto / Chiudi

Cookie Policy

Uso dei Cookies in questo sito
Nella presente cookie policy viene descritto l'utilizzo dei cookies di questo sito. Preliminarmente si precisa che l'uso di c.d. cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e svaniscono con la chiusura del browser) permette la trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito.
I c.d. cookies di sessione utilizzati in questo sito evitano il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti e non consentono l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.

Che cos'è un cookie?

Per fornirti ogni utile informazione sui cookie e sul loro utilizzo anche solo potenziale e per sapere come modificare il settaggio del tuo browser relativamente all'uso dei cookie ti invitiamo a leggere questa descrizione dettagliata.

Cookie del browser:
I cookie sono porzioni di informazioni che il sito Web inserisce nel tuo dispositivo di navigazione quando visiti una pagina. Possono comportare la trasmissione di informazioni tra il sito Web e il tuo dispositivo, e tra quest'ultimo e altri siti che operano per conto nostro o in privato, conformemente a quanto stabilito nella rispettiva Informativa sulla privacy. Possiamo utilizzare i cookie per riunire le informazioni che raccogliamo su di te. Puoi decidere di ricevere un avviso ogni volta che viene inviato un cookie o di disabilitare tutti i cookie modificando le impostazioni del browser. Disabilitando i cookie, tuttavia, alcuni dei nostri servizi potrebbero non funzionare correttamente e non potrai accedere a numerose funzionalità pensate per ottimizzare la tua esperienza di navigazione nel sito. Per maggiori informazioni sulla gestione o la disabilitazione dei cookie del browser, consulta l'ultima sezione della presente Politica sui cookie.
Utilizziamo varie tipologie di cookie con funzioni diverse. Per quanto riguarda i cookie tecnici, potremo utilizzare cookies proprietari persistenti e di sessione al solo fine di favorire la navigazione efficiente del sito.
Il sito web utilizza o può utilizzare, anche in combinazione tra loro, le seguenti categorie di cookies.


1. Cookie strettamente necessari (cookie tecnici)
Questi cookie sono fondamentali per poter navigare sul sito Web e utilizzare alcune funzionalità. Senza i cookie strettamente necessari, i servizi online che normalmente sono offerti dal sito, potrebbero non  essere accessibili se la loro erogazione si basa esclusivamente su cookie di questa natura. Infatti i cookie di questo tipo permettono all’utente di navigare in modo efficiente tra le pagine di un sito web e di utilizzare le diverse opzioni e servizi proposti. Consentono, ad esempio di identificare una sessione, accedere ad aree riservate, ricordare gli elementi che compongono una richiesta formulata in precedenza, perfezionare un ordine di acquisto o la memorizzazione di un preventivo.
Non è necessario fornire il consenso per i cookie tecnici, poiché sono indispensabili per assicurarti i servizi richiesti.  E' possibile bloccare o rimuovere i cookie tecnici modificando la configurazione delle opzioni del proprio browser. Tuttavia eseguendo queste operazioni, è possibile che non si riesca ad accedere a determinate aree del sito web o ad utilizzare alcuni dei servizi offerti.


2. Cookie per le prestazioni (cookie analytics)
È possibile che da parte nostra (o dei i fornitori di servizi che operano per nostro conto) vengano inseriti dei cookie per le prestazioni nel tuo dispositivo di navigazione. Le informazioni raccolte mediante i cookie per le prestazioni sono utilizzate esclusivamente da noi o nel nostro interesse.
I cookie per le prestazioni raccolgono informazioni anonime relative al modo in cui gli utenti utilizzano il sito Web e le sue varie funzionalità. Ad esempio, i nostri cookie per le prestazioni raccolgono informazioni in merito alle pagine del sito che visiti più spesso e alle nostre pubblicità che compaiono su altri siti Web con cui interagisci, oltre a verificare se apri e leggi le comunicazioni che ti inviamo e se ricevi messaggi di errore. Le informazioni raccolte possono essere utilizzate per personalizzare la tua esperienza online mostrando contenuti specifici. I cookie per le prestazioni servono anche per limitare il numero di visualizzazioni di uno stesso annuncio pubblicitario. I nostri cookie per le prestazioni non raccolgono informazioni di carattere personale.
Continuando a utilizzare questo sito Web e le sue funzionalità, autorizzi noi (e gli inserzionisti esterni di questo sito Web) a inserire cookie per le prestazioni nel tuo dispositivo di navigazione.
Per eliminare o gestire i cookie per le prestazioni, consultare l'ultima sezione della presente Cookie Policy.
In particolare il sito utilizza Google Analytics  che è uno strumento di analisi di Google che aiuta i proprietari di siti web e app a capire come i visitatori interagiscono con i contenuti di loro proprietà. Si può utilizzare un set di cookie per raccogliere informazioni e generare statistiche di utilizzo del sito web senza identificazione personale dei singoli visitatori da parte di Google.
Oltre a generare rapporti sulle statistiche di utilizzo dei siti web, il tag pixel di Google Analytics può essere utilizzato, insieme ad alcuni cookie per la pubblicità descritti sopra, per consentirci di mostrare risultati più pertinenti nelle proprietà di Google (come la Ricerca Google) e in tutto il Web.
Per ulteriori informazioni è possibile consultare questo sito cookie di Analytics e privacy.


3. Cookie per funzionalità (cookie di profilazione)
Ci riserviamo la possibilità di utilizzare da parte nostra (o dei i fornitori di servizi che operano per nostro conto) dei cookie per funzionalità nel tuo dispositivo di navigazione. Qualora utilizzassimo questi cookies in ogni caso non condividiamo le informazioni raccolte mediante i cookie per funzionalità con eventuali inserzionisti né con terzi.
Questi cookie sono utilizzati per memorizzare le scelte effettuate (preferenza della lingua, paese o altre impostazioni online) e per fornire le funzionalità personalizzate od ottimizzate selezionate dall'utente. I cookie per funzionalità possono essere utilizzati per offrirti servizi online o per evitare che ti vengano offerti servizi che hai rifiutato in passato.
Peraltro informiamo che tecnicamente è possibile autorizzare inserzionisti o terze parti a fornire contenuti e altre esperienze online tramite questo sito Web. In questo caso, la terza parte in questione potrebbe inserire i propri cookie per funzionalità nel tuo dispositivo e utilizzarli, in modo analogo a noi, al fine di fornirti funzionalità personalizzate e ottimizzare la tua esperienza d'uso. Selezionando opzioni e impostazioni personalizzate o funzionalità ottimizzate, autorizzi l'utilizzo da parte nostra dei cookie per funzionalità necessari a offrirti tali esperienze.
Eliminando i cookie per funzionalità, le preferenze o le impostazioni selezionate non verranno memorizzate per visite future.
Nel caso in cui vengano utilizzati cookie di parti terze ci riserviamo di indicare dettagliatamente i link alle informative predisposte da tali soggetti.
Il sito utilizza può utilizzare strumento di remarketing di parti terze. In tal caso alcune pagine del sito possono includere un codice definito "codice remarketing". Questo codice permette di leggere e configurare i cookie del browser al fine di determinare quale tipo di annuncio visualizzerai, in funzione dei dati relativi alla tu visita al sito, quali per esempio il circuito di navigazione scelto, le pagine effettivamente visitate o le azioni compiute all'interno delle stesse.
Le liste di remarketing così create sono conservate in un database dei server di Google in cui si conservano tutti gli ID dei cookie associati ad ogni lista o categoria di interessi. Le informazioni ottenute consentono di identificare solo il browser, dato che con queste informazioni la parte terza non è in grado di identificare l'utente.
Questi strumenti consentono di pubblicare annunci personalizzati in base alle visite degli utenti al nostro sito.
L’autorizzazione alla raccolta e all’archiviazione dei dati può essere revocata in qualsiasi momento. L’utente può disattivare l’utilizzo dei cookie da parte di Google attraverso le specifiche opzioni di impostazione dei diversi browser.

Abilitazione / disabilitazione di cookie tramite il browser
Esistono diversi modi per gestire i cookie e altre tecnologie di tracciabilità. Modificando le impostazioni del browser, puoi accettare o rifiutare i cookie o decidere di ricevere un messaggio di avviso prima di accettare un cookie dai siti Web visitati. Ti ricordiamo che disabilitando completamente i cookie nel browser potresti non essere in grado di utilizzare tutte le nostre funzionalità interattive.
Se utilizzi più computer in postazioni diverse, assicurati che ogni browser sia impostato in modo da soddisfare le tue preferenze.
Puoi eliminare tutti i cookie installati nella cartella dei cookie del tuo browser. Ciascun browser presenta procedure diverse per la gestione delle impostazioni. Fai clic su uno dei collegamenti sottostanti per ottenere istruzioni specifiche.

Disattivazione Cookies
In questa sezione trovi le informazioni per disattivare i cookies sul tuo browser. Ti ricordiamo che disattivando i cookies alcune parti del sito potrebbero non funzionare correttamente.
Se il tuo browser non si trova nell'elenco sotto riportato, ti preghiamo di consultare le istruzione riportate sul tuo browser in merito alla gestione dei cookies.

Internet Explorer versione 6 o superiore
• Seleziona "Strumenti" nella barra del tuo browser
• Seleziona "Opzioni Internet"
• Seleziona la voce "Privacy" e poi clicca su "Advanced"
• Seleziona "Override automatic cookie handling"
• Disattiva i "first-party cookie" selezionando la voce "Block"
• Disattiva i "third party cookie" selezionando la voce "Block"
• Disattiva i "session cookie" deselezionando la voce "Always allow session cookies"
• Clicca su "OK"


Firefox versione 9 o superiore
• Seleziona "Strumenti" nella barra del tuo browser
• Seleziona "Opzioni"
• Selezione la voce "Privacy"
• Nell'area "Cronologia" scegli dal menù a tendina l'opzione "utilizza impostazioni personalizzate"
• Disattiva i cookies deselezionando la voce "Accetta i cookie dai siti"
• Clicca su "OK"

Google Chrome versione 24 o superiore
• Seleziona "Menù Chrome" nella barra del tuo browser
• Selezione "impostazioni"
• Seleziona "Mostra impostazione avanzate"
• Nella sezione "Privacy" clicca su "Impostazione contenuti"
• Disattiva tutti i cookies selezionando "Impedisci ai siti di impostare dati" e "Blocca cookie di terze parti e dati dei siti"
• Clicca su "OK"Se non utilizzi nessuno dei browser sopra elencati, seleziona "cookie" nella relativa sezione della guida per scoprire dove si trova la tua cartella dei cookie.

Eliminazione dei cookie Flash
Fai clic sul collegamento qui di seguito per modificare le tue impostazioni relative ai cookie Flash.

Disabilitazione dei cookie Flash

Attivazione e disattivazione dei cookies
Oltre a poter utilizzare gli strumenti previsti dal browser per attivare o disattivare i singoli cookies informiamo che il sito www.youronlinechoices.com riporta l'elenco dei principali provider che lavorano con i gestori dei siti web per raccogliere e utilizzare informazioni utili alla fruizione della pubblicità comportamentale. Puoi disattivare o attivare tutte le società o in alternativa regolare le tue preferenze individualmente per ogni società. Per farlo puoi utilizzare lo strumento che trovi nella pagina www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte per controllare le tue preferenze sulla pubblicità comportamentale.

Ulteriori informazioni utili sui cookie sono disponibili a questi indirizzi:

www.allaboutcookies.org;
www.youronlinechoises.com