Una giornata aziendale dove tutto il Team di Polistudio si è riunito per mettersi alla prova e cogliere frammenti della sostenibilità che spesso rimangono nascosti.
Attraverso un gioco esperienziale, ci siamo trovati a dover fronteggiare il fabbisogno di una nazione, approvvigionare merci e fare accordi. Ogni decisione presa ha messo alla prova la strategia e gli imprevisti hanno a volte anche compromesso la lucidità di alcune azioni.
Abbiamo sperimentato ruoli diversi, capendo l'importanza dell'organizzazione e della fortuna di essere nati in un contesto privilegiato.
𝐋𝐚 𝐥𝐨𝐜𝐚𝐭𝐢𝐨𝐧 𝐡𝐚 𝐚𝐯𝐮𝐭𝐨 𝐮𝐧 𝐫𝐮𝐨𝐥𝐨 𝐟𝐨𝐧𝐝𝐚𝐦𝐞𝐧𝐭𝐚𝐥𝐞: Siamo stati ospitati dalla Cooperativa Porto Alegre di Rovigo che abbraccia a 360° il sociale dove l’inclusione fa da protagonista. A questa realtà sono direttamente collegate anche La Fionda di Davide e la Sartoria eco-sociale. Tanti progetti e luoghi che permettono alle persone e alle loro storie di trovare il modo per essere valorizzate e trovare un ruolo in una società culturalmente diversa.
Abbiamo pranzato grazie ad un'altra realtà sociale del territorio l’ Osteria della Gioia che ci ha deliziato con piatti come dicono loro fatte di cose semplici ma non banali, perché la loro storia è semplice ma non banale.
𝐂𝐨𝐬𝐚 𝐜𝐢 𝐬𝐢𝐚𝐦𝐨 𝐩𝐨𝐫𝐭𝐚𝐭𝐢 𝐚 𝐜𝐚𝐬𝐚 𝐝𝐚 𝐪𝐮𝐞𝐬𝐭𝐚 𝐠𝐢𝐨𝐫𝐧𝐚𝐭𝐚?
Che ogni aspetto della Sostenibilità la possiamo ritrovare nel nostro quotidiano e che ambiente, Social e Governance sono tra loro inevitabilmente legate.
Abbiamo ascoltato tante storie non solo raccontate ma anche lette negli occhi degli ospiti di Porto Alegre e nei ragazzi dell' Osteria della Gioia.
Ci siamo emozionati, abbiamo aumentato la consapevolezza dell'importanza del gruppo, di saper tendere la mano e di quanto sia importante collaborare e di come creare empatia possa fare la differenza in mondo dove spesso l'"indifferenza" prende il sopravvento.