Sicurezza Aziende

NEWS
Primo piano
Eventi
Ambiente
Cantieri
Modelli Organizzativi
Bandi e finanziamenti
Sicurezza Aziende
Scuola
Privacy
DPI e DPC
Venerdi di Polistudio
Romanzo Polistudio
L'alba di un cuore antico
"L'alba di un cuore antico"
Il primo romanzo d'azienda realizzato da Eleonora Buratti

05/06/2012 - CHE FINE HA FATTO IL REGISTRO ANTINCENDIO? Le modifiche del DPR 151

L’entrata in vigore del nuovo regolamento in materia antincendio introdotto dal DPR 151 ha apportato modifiche nella gestione e produzione di documenti da parte di quelle aziende che svolgono attività rientranti nelle Categorie di rischio A, B, e C elencate nell’Allegato I del suddetto decreto. La nuova disciplina, oltre a cambiare il senso del certificato di prevenzione incendi che con la vecchia normativa attestava la fine di un processo autorizzativo mentre ora è parte di un processo più ampio che mira alla conformità normativa e che in taluni casi non prevede il rilascio del certificato ma di un verbale di visita tecnica, apporta novità per il cosiddetto registro antincendio che viene abrogato assieme al decreto che lo rendeva obbligatorio. In che modo viene cancellato il registro antincendio?Cosa lo sostituisce?


“Il nuovo regolamento – precisa Roberto Silvestrini di Polistudio – ha abrogato tra gli altri anche il  DPR del 12 gennaio 1998 n°37che imponeva al datore di lavoro di annotare in apposito registro denominato Registro Antincendio tutte le attività di sorveglianza e manutenzione che riguardano i presidi antincendio (estintori, rete antincendio, idranti, sistemi di rivelazione), e l’attività formativa. Con l’introduzione del Testo Unico che prevede il Registro delle Manutenzioni di tutti gli impianti presenti in azienda inclusi i presidi antincendio il Registro Antincendio costituiva un doppione. Con l’introduzione del DPR 151, restano solo il Registro della Manutenzione e, a prova dell’attività formativa, gli attestati rilasciati dall’ente di formazione.”


28/03/2014 - ESPOSIZIONE ALLA POLVERE DI LEGNO: I risultati del progetto europeo Less Dust


Sono consultabili sul sito dell’Agenzia Europea per la Salute e Sicurezza sul Lavoro i risultati del progetto denominato Less Dust.

24/02/2014 - NUOVA CAMPAGNA EU-OSHA. Stress lavoro-correlato al centro della nuova edizione biennale


Prenderà il via il 7 aprile la prossima campagna di sensibilizzazione Ambienti di lavoro sani e sicuri dell’EU-Osha.

24/02/2014 - LEGGE DI STABILITA’ E SICUREZZA. Riduzione del premio INAIL e nuovi termini per il pagamento


La Legge di Stabilità, entrata in vigore dal 1 gennaio 2014, ha introdotto alcune variazioni rispetto al pagamento del premio INAIL da parte delle imprese.

24/02/2014 - NUOVI OPUSCOLI DELL’INAIL. Come garantire la Salute e Sicurezza alle donne e agli ultra cinquantenni


Il lavoro negli anni della maturità e la sicurezza al femminile sono i nuovi temi affrontati dagli opuscoli informativi che l’INAIL ha di recente promosso.

24/02/2014 - INCIDENTI IN ITINERE. L’INAIL e la Regione Umbria insieme per la sicurezza stradale


Siglato l’accordo tra la direzione INAIL Umbria e la Regione per promuovere interventi specifici e favorire la prevenzione degli infortuni su strada, sia quelli in itinere, ovvero avvenuti nel tragitto casa/lavoro, che quelli avvenuti durante il lavoro.

24/02/2014 - EDILIZIA SCOLASTICA. Al via il Sistema nazionale delle anagrafi


Grazie all’accordo siglato dalle Regioni in Conferenza Unificata prende il via Snaes, il Sistema Nazionale delle Anagrafi dell’edilizia scolastica.

15/01/2014 - L’INAIL FAVORISCE LA SICUREZZA: Stanziati più di 300 milioni di euro per le imprese


L’INAIL in risposta alla difficoltà del sistema produttivo italiano ha aumentato gli incentivi alle imprese per la realizzazione di interventi di prevenzione legati alla salute e sicurezza.

15/01/2014 - INAIL E PREVENZIONE: Riduzioni del premio assicurativo per le aziende sicure


C’è tempo fino al 28 febbraio per presentare la domanda e ottenere la riduzione del premio assicurativo INAIL.

15/01/2014 - SICUREZZA, IL PARERE DELL’ESPERTO: La Commissione Interpelli pubblica le risposte agli ultimi quesiti


Sono state pubblicate sul sito del Ministero del Lavoro le risposte agli ultimi tre interpelli inoltrati presso la Commissione competente alla fine dell’anno 2013.

15/01/2014 - DOVE STA ANDANDO IL MERCATO DEL LAVORO?: Dal Ministero il nuovo Rapporto sulla Coesione Sociale


E’ stato pubblicato a fine anno il consueto Rapporto sulla coesione sociale. Curato dal Ministero del Lavoro, INPS e ISTAT, il rapporto, giunto alla sua quarta edizione, raccoglie le tavole statistiche dei contesti socio-demografico, economico e del mercato del lavoro mettendo in evidenza quanto il sistema statistico pubblico possa essere utile alla comprensione e all’analisi della coesione sociale.
[|«] [«] 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 [»] [»|]
POLISTUDIO S.p.A. SOCIETA' DI INGEGNERIA
Via Cimarosa 1540 - 45010 Ceregnano (Rovigo)
Tel. +39 0425/478000 ca - Fax. +39 0425/476874
C.F. e P.IVA: 01049520297
Copyright © 2014 - Polistudio S.p.A. - C.F. e P.IVA 01049520297 | Tutti i diritti sono riservati | Sito realizzato con il content management system DynDevice wCMS